Come “allenare” gli ormoni della felicità

Un tramonto, la lettura di un buon libro, la compagnia degli amici: cosa rende felici? La felicità vive di sensazioni uniche, molto personali: difficile farne una definizione ‘universale’. Ciò che ਠvero ਠche spesso ਠinfluenzata anche da fattori biologici, come ad esempio la produzione ormonale, a sua volta stimolata da reazioni biochimiche indotte dal nostro cervello. Esistono gli ormoni della felicità , possiamo ‘allenarli’? Certo che sì.

Un, due, tre e quattro

Serotonina, ossitocina, endorfine e dopamina: sono i quatto ormoni cui ‘si attribuisce’ in parte la felicità . Come funzionano?

La serotonina ਠun messaggero chimico, un neurotrasmettitore che agisce principalmente nel cervello e nel sistema nervoso centrale e svolge un ruolo chiave nella regolazione dell’umore: più i suoi livelli sono alti nel cervello, più promuovono stati di benessere, felicità e soddisfazione. La serotonina ਠcoinvolta nella regolazione del sonno, dell’appetito e della temperatura corporea, influenza il comportamento sociale e l’aggressività , aiutando il controllo degli impulsi. Infine modula la percezione del dolore e la risposta allo stress, quindi l’umore, quindi le felicità . La serotonina ਠottenuta dal triptofano, una sostanza presente anche nelle uova, nel pesce, nella carne e nelle noci, prodotta dalle cellule intestinali dove si stima abbia ‘residenza’ per il 90%.

L’ossitocina viene spesso definita ‘l’ormone dell’amore’ in quanto ਠrilasciata in grandi quantità durante i legami sociali, il sesso, il parto e l’allattamento. E’ coinvolta nei processi legati alla fiducia e nella regolazione delle risposte allo stress. Oltre ad avere un ruolo nel comportamento sociale, sembra produrre effetti positivi sulla salute mentale, compresa la riduzione dell’ansia e della depressione.

Le endorfine sono dei neurotrasmettitori e agiscono come antidolorifici naturali. Definiti ‘ormoni del benessere’, possono creare sensazioni di euforia, aiutare a diminuire stress e ansia e ad aumentare il legame sociale. Le attività fisiche, come il ‘runner’s high’ lo yoga, il sesso e persino le risate ne stimolano la produzione cui segue uno stato di ben-essere. E a livello di salute? Le endorfine sono benefiche: aiutano ad abbassare la pressione sanguigna, a migliorare il sistema immunitario e a ridurre il rischio di malattie cardiache.

La dopamina, infine, ਠun neurotrasmettitore prodotto in diverse aree del cervello e viene secreto come reazione a ‘stimolanti’ piacevoli, come il cibo e il sesso. Oltre ad aiutare l’equilibrio emotivo, ਠutile per l’attenzione, la memoria e l’apprendimento. Contribuisce infatti a regolare il flusso di informazioni nel cervello, permettendoci di conservare nuove informazioni. Fattori come lo stress, il sonno e la dieta possono influenzarne i livelli, come anche alcuni farmaci, tra cui gli antidepressivi.

Quindi che fare per allenare gli ormoni della felicità ?

«E’ importante dormire a sufficienza, fare regolare esercizio fisico ed essere socialmente attivi. In alcuni periodi del ciclo mestruale, gli ormoni influenzano notevolmente l’umore ‘ spiega Alessandra Bitelli, Woman Empowering Coach ‘ ma si può imparare a riconoscerne i segnali e attuare delle strategie ‘antidoto’ che permettano di contrastare gli effetti sulla felicità . Una di queste ਠesercitare il pensiero a spostare l’attenzione dalla negatività e orientarlo verso una maggiore fiducia negli altri e in se stessi o nelle possibilità che la vita offre. Bastano pochi minuti al giorno dedicati a immaginare scenari nuovi e fiduciosi e ‘magicamente’ l’attitudine a pensare negativo si trasformerà in una fabbrica di felicità ».

-A cura di Francesca Morelli

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.