Sorpresa, la chirurgia plastica è nonna

Specchio delle mie brame cos’è quella rughetta che, sfrontata, piega l’occhio, un tempo così elastico e sodo, all’ingiù? Oddio, sarà mica la vecchiaia? E che facciamo, gliela diamo vinta, a quell’arpia dell’età che avanza senza remore e senza freni? E che modi sono, segnare quel volto che pure ha trascorso gli anni beati della giovinezza spavaldo e teso come la corda di un violino armonico e soave? Tutto andato, così, d’emblée (all’improvviso)?

La sfida al tempo: provate a prenderci!

Nossignori! Se il tempo ha viaggiato molto più veloce della vera età interiore, ebbene bisogna rimettere le cose a posto. Ritrovare l’antica sincronia e far si che aspetto ed età viaggino di pari passo, insieme, senza troppe fughe in avanti. E così, anche se “il tempo se ne va e non ti senti più bambina” come cantava il mitico Adriano nazionale, alias Celentano, con il tempo oggi si può “flirtare”, giocarci un po’ a nascondino. La sfida (sempre al tempo) è lanciata: prova a prendermi! E allora, non stupitevi se la signora un po’ agée, decide di rifarsi il seno a 70 anni per apparire più fresca, o il signore dell’ombrellone accanto si presenta senza borse sotto gli occhi al cospetto della nuova estate, o si tira un po’ per non sfigurare al cospetto della sua fidanzatina.

D’altronde, quando arrivano gli “anta” e si superano tanti altri “anta”, quel che sembrava un tempo un vezzo, la rughetta divertita, il ciuffetto di capelli bianchi, diventa un cruccio che cresce nell’animo e giorno dopo giorno si gonfia come un torrente sotto il temporale fino a tracimare nella decisione finale: bisturiiiii! Rinoplastica! Liposuzione! Botulino! Ritocchini vari. E chi più ne ha, ne metta. L’importante è apparire così come ci si sente, in sostanza quindi semplicemente “allineare” il se stesso esteriore con quello interiore (solitamente molto più giovane).

Lo dicono anche i numeri

Favole estive? No davvero. Secondo l’American Society for Aestethic Plastic Surgery, 143 mila americani sopra i 65 anni hanno fatto ricorso alla chirurgia estetica nel 2021. E in Italia, dicono le statistiche, delle 283.688 persone che hanno scelto “l’aggiusta età medico”, e le 385 mila e rotte che hanno optato invece per la medicina estetica, sempre nel 2021, l’8,3% ha tra i 65 e gli 80 anni. E il fenomeno sta crescendo, tanto da essere ribattezzato un po’ ovunque: “granny plastic surgery”, ossia la chirurgia plastica dei nonni.

E voi che ne pensate? Lo fareste? Raccontateci la vostra esperienza.

A cura di V. A.R.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.